I caffè degli uomini avvenenti di Alexander McCall Smith

Recensione di Elisa Benni

La Signora Ramotswe, moglie del Signor JLB Matekoni e madre adottiva di Puso e Motholeli, è la fiera proprietaria della Ladies’ Detective Agency N. 1, l’agenzia investigativa n. 1 di Gaborone, la capitale del Botswana.

Con lei in agenzia lavora la Signora Makutsi, entrata come segretaria alla luce del suo punteggio da record di 97 su 100 alla Scuola per Segretarie del Botswana, e promossa dalla Signora Ramotswe al rango di socia in virtù della sua dedizione al lavoro.

La sua filosofia investigativa era sempre stata semplice, basata in parte sui saggi e illuminanti consigli di Clovis Andersen, che sia lei che la signora Makutsi consideravano ormai un amico, e in parte sul buon senso. A questo connubio si sarebbe potuto aggiungere un pizzico di morale botswaniana, che poteva tornare utile quando ci si trovava a dover chiedere aiuto; se ci s’imbatteva in persone che stavano tentando di proteggere qualcuno, o che erano riluttanti a parlare, invocare la morale del Botswana era spesso lo strumento adatto a superare l’impasse.

Una mattina in agenzia si presentano il Signor Sengupta e sua sorella, la Signorina Rose, per assumere le migliori investigatrici del Botswana affinché scoprano l’identità di una donna, anch’essa come loro di origini indiane, che ha bussato alla loro porta in cerca di aiuto non ricordando più nulla del proprio passato e che loro, per compassione, hanno accolto in casa propria.

Accettato il caso, la Signora Ramotswe procede con le indagini mentre la Signora Makutsi, finanziata dal marito Signor Phuti Radiphuti proprietario del negozio di arredamento Double Confort (negozio di innegabile successo), procede nei lavori per l’apertura dell’Handsome Man’s De Luxe Café che nelle sue intenzioni doveva diventare il ristorante di lusso meglio frequentato della città.

Sia l’una che l’altra attività riserveranno delle sorprese alle due protagoniste confermando che non sempre le cose, o le persone, sono quello che sembrano.

Il romanzo è solo quello di più recente pubblicazione facente parte della serie dedicata alla detective Precious Ramotswe da McCall Smith (ma comunque fruibile separatamente). Un libro intelligente, ben costruito ed estroso a partire dall’ambientazione in Botswana, paese in cui l’autore ha insegnato per anni legge all’università.

Con uno stile caratteristico che rende fluida la lettura ma che, contemporaneamente, da la sensazione di essere specifico di un luogo che è altrove, diverso e distante, dove è diverso, in primis, il modo di esprimersi, Alexander McCall Smith regala al lettore una fotografia della società e dei costumi del Botswana ed un personaggio, la Signora Precious Ramotswe, peculiare e brillante come un Hercule Poirot al femminile.

Vox Reading

Foto: tealibri.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *